Interesse pubblico- somministrazione e alimenti

Il Tar Calabria affronta il tema della legittimità di un diniego di licenza commerciale in assenza dei necessari requisiti igienico-sanitari ed edilizio-urbanistici

In materia di commercio, il rilascio dell’autorizzazione commerciale deve necessariamente basarsi sulla conformità urbanistico-edilizia dei locali in cui l’attività commerciale deve essere svolta, con la natura conseguenza che il diniego di esercizio di attività di commercio deve ritenersi legittimo ove fondato su rappresentate e accertate ragioni di abusività e/o non regolarità delle opere edilizie in questione con le prescrizioni urbanistiche.

L’interesse del privato allo svolgimento e alla prosecuzione dell’attività economica fatta oggetto del divieto di prosecuzione, non può che essere recessivo rispetto all’interesse pubblico a che l’attività di somministrazione di alimenti e bevande si svolga in locali la cui agibilità e idoneità igienico-sanitaria sia certificata(T.A.R. Calabria Catanzaro, Sez. I, 05/07/2022, n. 1219)

Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *